Benet Beatrice

Nata a Udine, laureata in logopedia, impegnata da tempo nell’assistenza ai malati di Alzheimer come coordinatrice dei servizi di assistenza domiciliare e centro diurno in un ospedale di Guidonia (Roma), Beatrice Benet ha pubblicato nel 2007 per la SBC edizioni "Più lontano del mare e del cielo", una raccolta di quattro racconti al femminile che trattano storie difficili di donne di epoche e Paesi diversi, passando dal dramma del carcere alla dittatura sudamericana, per finire con la struggente storia di una malata di Alzheimer.

Per Einaudi, nel 2009, ha pubblicato il racconto "Giulia", nel volume di AA.VV. "Io mi ricordo", uno spaccato del novecento attraverso i ricordi dei figli o nipoti dei protagonisti delle storie, e per l’editore Fabio Croce cinque racconti all’interno del volume "Le opere e i giorni".

Sempre nel 2009, per la casa editrice Rupe Mutevole, esce il secondo romanzo "L’Amante, colei che ama", una lunghissima lettera che il destinatario probabilmente non leggerà, che racconta di un amore e dell’enorme divario tra la sensibilità maschile e quella femminile, del coraggio del vivere e della paura che porta a negare.

Nel 2011 ha pubblicato, ancora per l’Editore Croce, tre poesie nel volume di AA.VV. "Poesie d’amore - poeti italiani del terzo millennio". Vincitrice della 1° edizione del Concorso Nazionale Letterario "Oubliette".

< torna all'elenco autori