Le notti di Londra

di Rossella Iorio

Maggiori dettagli

10,20 € 12,00 €  -15%

Prezzo ridotto!

Aggiungi al carrello

Le notti di Londra 12,00 € 10,20 € 15 9788898017324

anteprima libro

Disponibile in versione eBook su LaFeltrinelli, Amazon, Kobo
e su tutti gli altri portali della rete distributiva online di Edizioni DrawUp

Le notti di Londra

Sole è una giovane donna. Donna, perché lavora, ha una vita e degli affetti solidi. Giovane, in quanto capace di volare con la fantasia e con il cuore.
Come accade, le capita d’innamorarsi. Non di uno qualunque, ma di un attore famoso
e molto affascinante. Le sue giornate sono scandite dai suoi film, che vede e rivede. Un’ossessione. Così decide di osare l’impossibile. Molla tutto, casa lavoro e affetti, e
vola a Londra sulle sue tracce. All’inizio è dura, la città immensa e il clima ostile sembrano scoraggiarla. Sole ha però un segreto che neanche lei conosce: un destino ineluttabile. Una fata le mostra la via, donandole poteri e forza. Per Sole inizia una nuova vita, il grande amore è alle porte. Intanto, a squarciare il velo di una realtà che
si colora sempre più di sogno, strane apparizioni, visioni, ambienti d’incanto.
Quel sogno si fa troppo grande, anche per un’anima limpida come quella di Sole.

Il primo romanzo di Rossella Iorio fila via come un respiro, alternando lo schema classico rosa a incursioni di genere fantasy, poggiato su psicologie semplici come quelle delle favole. Regala una lettura quieta, accesa da lampi che rivelano inquietudini
e intuizioni misteriche, come solo una giovane donna può fare.

Informazioni aggiuntive

Isbn: 978-88-98017-32-4
Anno di pubblicazione: 2013
Pagine: 176
Dimensioni: 21 × 15 × 1.1 cm

Voto 
Marco D.
21/09/2013

Contesto chi mi precede...

Personalmente non capisco il tanto entusiasmo espresso nelle recensioni lette fino a questo momento. Un libro scritto senza una scansione soddisfacente del ritmo narrativo, senza alcuna tecnica innovativa, senza un'idea chiara dei luoghi e dei personaggi. Paragonerei i personaggi che si incontrano, cominciando dalla stessa Sole, a sagome di carta velina che si muovono davanti a uno sfondo sul quale vi è rappresentato qualcosa di stilizzato, incompleto e senza alcun colore. I dialoghi non esprimono assolutamente nessuna individualità dei personaggi e appaiono parole gettate così all'attenzione di un lettore fin troppo paziente. Le scene sono velocissime e non vi è assolutamente alcun riferimento alle emozioni provate dai protagonisti se non una serie di affermazioni melense e appartenenti a una retorica spicciola e fin troppo abusata sull'amore, il sogno e tematiche sulle quali mio nipote di 3 anni e mezzo potrebbe parlare per ore. Uno stile assente, senza alcun vezzo, senza alcuna particolarità, senza alcuna personalità: un compitino scolastico elementare da "sufficiente". L'autrice non mostra la minima volontà di soffermarsi su un qualcosa di verosimile, studiato e originale, bensì vuole far leva soltanto su quel tipo di retorica sopracitato che possa coinvolgere lettori di dubbia competenza. Fondamentalmente è un libro privo di alcun pregio: trama inconsistente e assolutamente banale, senza alcuno spunto riflessivo originale e senza una struttura cadenzata ed avvincente; personaggi apatici, tutti uguali e non studiati; atmosfere identicamente nulle; messaggio senza alcuna importanza morale; stile frettoloso ed approssimativo, forse un scrittura veloce, "di getto", inaccettabile per la pubblicazione (tranne qualora ci trovassimo davanti ad un talento come Jane Austen). In sostanza abbiamo un'autrice con un'insufficiente conoscenza di cosa sia un libro e quindi un'approssimativa esperienza di lettrice. Per concludere, Oscar Wilde distingueva solo due categorie di libri: quelli ben scritti e quelli mal scritti. A mio parere questo libro entra a pieni voti nella seconda.

    Voto 
    Paola Farah Giorgi
    19/09/2013

    le notti di londra

    Un romanzo semplice e grazioso, adolescenziale nel senso migliore del termine, in cui la trama ha i giusti elementi di un sogno: la commistione fra realtà e fantasia, la realizzazione magica dei desideri, un substrato d'inconsce paure. Dopo averlo letto penso che sia proprio questa la giusta chiave di lettura, come, del resto, suggerisce la bellissima copertina: Sole, la protagonista, si addormenta e sogna le sue notti londinesi.

      Voto 
      enrico barbaglia
      20/02/2013

      sogno

      sogno è qualcosa di straordinario ma perché questo diventi realtà si deve rischiare. Si deve lasciare tutto: lavoro, famiglia, amici e in generale ogni nostra difesa. La protagonista del romanzo di Rossella Iorio ci conduce attraverso un viaggio ricco di emozioni, stimolante e mai banale. Sole lotterà per il suo amore e lo farà con quel pizzico di fantasia che dona alla narrazione un’originalità degna di nota. Da leggere!

      • 1 su 1 lettori trovano utile questa recensione
      Voto 
      ago
      20/02/2013

      le notti di londra

      un bellissimo modo di scrivere! una narrazione chiara e veloce. le pagine sono volate via, anche se la storia è quasi surreale con un’amore impossibile che porterà la protagonista a prendere decisioni discutibili, ma fila liscia che è un piacere e non è per niente banale. un gran bel romanzo d’amore, con un viaggio a Londra e con tutti gli ingredienti al posto giusto! brava rossella! dieci stelle!

      • 1 su 1 lettori trovano utile questa recensione
      Voto 
      lorenzo fiore
      20/02/2013

      Londra emotions

      Impressionante la capacità della scrittrice di descrivere la vita pulsante di una città così famelica con la stessa potenza della voglia della giovane Sole nel voler prendersi ciò che vuole. Una storia di sentimenti, di emozioni, di voglia di farcela che è voglia di vivere; voglia quest’ultima che non fa altro che identificarsi con la voglia dell’autrice di comunicare l’amore, quello istintivo, fatto di gesti... Quello vero.

      • 1 su 1 lettori trovano utile questa recensione
      Voto 
      maria teresa
      19/02/2013

      le notti di londra

      Ecco, il romanzo inizia bene, per fortuna, almeno per me che sono e resterò un’inguaribile romantica. Già dall’inizio, quando l’autrice racconta di una ragazza che, al mattino, si veste ed esce velocemente da casa, assaporando i profumi che escono dalle pasticcerie, beh, che dire... mi sono calata immediatamente nella storia ed anch’io, mentre leggevo sentivo quei profumi. Sarà perchè il mio primo lavoro è stato proprio in una pasticceria, i profumi, i sapori... Indimenticabili! Il racconto prosegue, ma siamo solo alle prime pagine e questo romanzo mi piace, è romantico, e reale allo stesso tempo. Chi mai, da giovane, non si è innamorato di un cantante, di un attore? Io lo sono ancora adesso, innamorata di qualche attore, anche se ho 55 anni, ma lo spirito è rimasto quello di una ragazzina, probabilmente. Questo romanzo sembra impregnato d’amore, ma già leggendo le prime righe posso garantire che l’autrice, oltre ad avere una sana fantasia, sa scrivere molto bene. Coinvolge il lettore e con le sue descrizioni accurate, lo proietta nella storia, lo coinvolge emotivamente. Il lettore si fa catturare, entra nella storia e la vive accanto alla protagonista del racconto. Pochi autori hanno questo dono comunicativo e qui, mi permetto di complimentarmi con l’autrice. Nel romanzo si parla di un film, di un film nel film, fantastico, mi sembrava di provare le stesse emozioni della protagonista che è una persona di fantasia! Quante volte ho visto il film "Dirty dancing" quanto ho pianto, nel finale del film e tutte le volte che lo rivedo è sempre la stessa emozione. Questa autrice è straordinaria, ti rinfresca i ricordi tuoi, personali, ti fa ritrovare le emozioni dimenticate, narrando della protagonista. Scatena nel lettore sentimenti, e leggendo il romanzo li fa rivivere, a volte con gioia, a volte con un pò di malincinia. Ma la cosa strabiliante è che te le fa rivivere, le emozioni, solo leggendo un buo libro. Per un attimo, il tempo di leggere un romanzo del genere, ti stacchi dalle preoccupazioni della vita quotidiana, dai un pò di ossigeno al cervello, intasato a trovare la soluzione ai mille problemi che oggi ci assalgono. Sono ferma alle prime pagine di questa storia raccontata così bene e la recensione è già ricca di dati positivi. Ecco, nel procedere nella lettura, ho capito, finalmente, il perchè questo libro mi piace così tanto. L’autrice scrive che la ragazza, protagonista di questa storia si definisce una ragazza semplice e coraggiosa, che vuole solo amare ed essere amata. Sono io, proprio io, descritta in un libro. Come me ci saranno un milione di persone, che si riconosceranno in questo libro, così pulito, romantico, e sono ferma alla pagina 9. Valutate voi, che leggerete la recensione se è un libro da acquistare per poter, almeno una volta nella vita, avere il privilegio di sognare. E’ vero che i sogni, non aiutano a risolvere i problemi reali, ma aiutano ad affrontarli guardandoli sotto un’ottica che imbruttiti dalle preoccupazioni non è obiettiva. Leggere un romanzo d’amore, aiuta a calmare l’anima, la rende più serena e con la serenità si risolvono più problemi di quanto non si creda.

      • 1 su 1 lettori trovano utile questa recensione
      Voto 
      silvano spaziani
      19/02/2013

      magie londinesi

      Sole è una giovane insegnante di Napoli, lavora con i bambini dell’asilo. E’ bella, intelligente, stimata da tutti e circondata da molti amici. Ha però un problema: è innamorata perdutamente. Il suo è un amore totale e impossibile, perché è di celluloide. Sole vede e rivede i film in cui il suo amore è protagonista, conosce a memoria tutto ciò che riguarda la sua vita e trova conforto solo immedesimandosi nelle attrici che godono degli abbracci del suo amato, nelle scene d’amore. Un giorno un suo alunno, ingenuo e inconsapevole, le mette una pulce nell’orecchio ("Perché non vai da lui?"). Questa semplice frase, pronunciata da un bimbo di tre anni, le apre una crepa nell’anima, che si allarga sempre più e la spinge a una risoluzione estrema: lascia tutto, il lavoro, gli amici, i parenti, e si trasferisce a Londra dove abita l’oggetto dei suoi desideri, nell’improbabile tentativo d’incontrarlo e farlo innamorare. Dopo alcuni giorni di sperduto soggiorno a Londra, accade un evento incredibile: conosce una vecchina che abita in una splendida villa, con un giardino pieno di farfalle e dove stranamente il clima è mite (siamo a Natale!). La vecchina le rivela di essere una fata e le trasmette i suoi poteri, grazie ai quali incontrerà e conquisterà l’amore tanto agognato. Il romanzo scorre fluido e riesce a districarsi egregiamente tra il piano reale e quello fantastico, creando un tessuto narrativo armonioso e coinvolgente. Il finale a sorpresa ovviamente non va svelato, ma il messaggio che lascia è inequivocabile: bisogna inseguire i sogni, per quanto difficili possano apparire, e credere nell’amore con tutte le proprie forze!

      • 1 su 1 lettori trovano utile questa recensione
      Voto 
      paolo lucio morselli
      19/02/2013

      le notti di londra

      Di primo acchito l’opera di Rossella Iorio, ma vista la coperina ed il titolo, può fare pensare ad un romanzo rosa o ad un giallo con notti calde e movimentate. Quale sorpresa lo scoprire,ad una lettura completa, un racconto delicato che narra una storia che potrebbe essere definita una fiaba moderna o il sogno ed i desideri di una giovane donna, che spera ed attende con ansia l’incontro della vita, con un personaggio di cui conosce tutto, ma che non ha mai incontrato, di cui è follemente ed ossessivamente innamorata. La narrazione è condotta con una scrittura rapida, limpida, corretta, immediata e viva. Il testo, si rivela fresco,spigliato e molto espressivo. Lo stile è allegro, a volte intimista, e piacevole alla lettura. Le frasi,i paragrafi sono brevi e stringati, diretti all’essenziale con una capacità descrittiva non comune, che con grazia ed eleganza riesce a “pennellare” immagini assai vive di persone, luoghi, sentimenti e sensazioni,evitando compiacimenti voyeuristici. Molto è lasciato alla fantasia del lettore. Questa capacità di cogliere e descrivere il dettaglio principale con poche parole, lascia un’impronta precisa nella mente del lettore, trascinandolo alla lettura. Il racconto è ben strutturato, con un ottimo ritmo che accelera nettamente dopo l’introduzione. Gli eventi si accavallano in modo incalzante con continue sorprese. Più che una fiaba, pare la descrizione dei “Sogni e Desideri non detti”, di una giovane donna o di un’eterna adolescente, soffocata da una routine quotidiana,in cui, dopo anni di adesione alle regole, non si ritrova più! Una giovane donna, che in realtà è una donna sola, anche se sembra ben adattata alla sua comunità. Una donna che vive una vita normale che non la soddisfa più! Così sogna ad occhi aperti e fantastica. Sogna e desidera un qualcuno totalmente diverso,quasi irreale, che possa darle l’amore eterno ed assoluto, estraendola dal grigiore quotidiano che limita le sue fantasie. Un desiderio così forte che l’induce a rompere ogni barriera, rinunciando al lavoro (il suo mondo),ad un nuovo simpatico compagno,agli amici, per partire alla scoperta di una nuova vita, in una città che non conosce, per cercare, ammaliare e conquistare il suo idolo, convintissima di riuscire nell’impresa. E’ una bella descrizione di un lungo grande sogno. Gli eventi si succedono inattesi ed improvvisi come nei sogni, senza una vera logica, ma che, come i sogni, riescono ad evocare ed indurre emozioni e sensazioni in chi le descrive ed al tempo stesso le vive. Inoltre, le esitazioni “moralistiche” che paiono a volte frenare o guidare la protagonista non sono proprie di una fiaba. Lo stesso può essere detto per il nebuloso giardino incantato e per le descrizioni assai vaghe di Londra,sempre presente quasi anonima, solo sullo sfondo. Poi la grande sorpresa finale, quando il sogno si eternizza e si realizza grazie alla vittima sacrificale! Il tutto potrebbe anche essere definito: “un’auto-analisi ben fatta”, con metafore ed allegorie sapienti, “dei desideri di una giovane donna”! In conclusione un libro piacevole, scorrevole e delicato, per certi versi ingenuo, che si legge d’un fiato, che trascina il lettore in un mondo forse irreale (ma non molto), regalando qualche ora di distensione e piacere. Con Gaia Ortino Moreschini possiamo dire che è pure “un delicato omaggio ad Amore tra realtà, sogno e magia!” Veramente un ottimo libro! Brava Rossella. Paolo Lucio Morselli

      • 1 su 1 lettori trovano utile questa recensione
      Voto 
      ornella
      19/02/2013

      amare

      Un amore folle, totalizzante, impossibile, come normalmente hanno le adolescenti. Ma non è un’adolescente la tenera, dolce, maestra Sole che vive solo per amore, ma per un amore impossibile per un notissimo attore cinematografico inglese. Nulla è però impossibile per chi ama con tale intensità: lei lascia il suo lavoro, spezza il cuore del suo piccolo innamorato, il bimbo Matteo, e persino della severissima Stefaniam Giusti, direttrice della scuola materna dove Sole insegna. Per non parlare di Didy, la sua amica del cuore, e delle altre amiche e colleghe. Lascia ogni cosa, lavoro compreso, e parte per Londra dove il suo amato attore cinematografico vive. Qui incontrerà Viviana, una vecchia signora che si scoprirà essere una fata e che le passerà i suoi poteri. Era rimasta sulla terra, aveva incantato il suo amato , felice di aver rinunciato all’immortalità finché lui non era morto, ma ora voleva passare a Sole i suoi poteri magici: avrebbe attirato l’amore su di sè ed avrebbe capito il linguaggio degli animali, oltre a vedere il futuro delle persone.La neo-fata incontra il suo grande amore durante una festa, ed è passione travolgente a prima vista, ma lei vorrebbe essere amata per se stessa e non per le sue capacità magiche. Per restituire tali poteri dovrebbe arrivare ad essere in punto di morte e Robby, il suo innamorato, ricordarla in quell’istante rivedendo il suo volto. Non sveliamo l’intrigante svolgersi dei fatti, che sono estremamente accattivanti ed avvincenti, teneri e romantici, diciamo solo che questo è un delizioso, coinvolgente, affascinante romanzo sull’amore e dell’amore, una favola per adulti che desiderano sapere cosa sia l’Amore, quello vero, con la A maiuscola.

      • 1 su 1 lettori trovano utile questa recensione

      Scrivi la tua recensione

      Le notti di Londra

      Le notti di Londra

      di Rossella Iorio

      Scrivi la tua recensione