Biografia e opere di Enrico Falconcini

Enrico Falconcini

 

Nato a Livorno il 3 aprile del 1953, non essendo di famiglia agiata, in mancanza di lauree prestigiose e a buon prezzo, si è laureato in modo tediosamente convenzionale in scienze biologiche all'Università di Pisa.

Questo sfortunato inizio gli ha precluso una brillante carriera politica e ora, per guadagnarsi la pagnotta, insegna, ma sarebbe meglio dire prova a insegnare, presso il liceo scientifico F. Enriques di Livorno.

Illudendosi di saperlo fare, l'autore ha sempre amato scrivere e raccontare in particolar modo le cose della scienza. Tuttavia, fino a oggi l'ha fatto quasi esclusivamente per i suoi malcapitati studenti; unica eccezione, diversi anni or sono, una modesta esperienza nel campo della divulgazione scientifica, con pochi articoli pubblicati da un quotidiano e ignorati dalla maggior parte dei lettori.

Cause sconosciute, alcune forse legate a un crudele decadimento senile, lo hanno spinto ad un primo passo editoriale e nel 2012 ha pubblicato il suo primo libro Margherita e il corvo (Edizioni DrawUp), nel quale una parte narrativa affianca e sostiene l’intento divulgativo.

Al di fuori della divulgazione, ha scritto: alcune liriche, pubblicate nelle raccolte Le orme dell’anima (Edizioni Montag 2013) e Nessun dannato orologio (Edizioni Sensoinverso 2015); un giallo atipico (Nebbie padane - Edizioni Akea 2013) e uno di ambientazione livornese (I delitti della tabaccaia - Edizioni Nep 2015); il fantasy Esercizi di magia (Edizioni DrawUp 2015) e il suo sequel Mago Carota e la rosa del desiderio (Edizioni DrawUp 2017).