EDU Milano • 9 febbraio 2020

Di nuovo a Milano, per esserci ancora, per sorridere e nutrirci delle sue ineguagliabili atmosfere, per discutere di libri e letteratura e per ricordare, come sempre, il grande Andrea G. Pinketts, che ha soltanto temporaneamente abbandonato la nostra immarcescibile squadra.

Ancora una volta, orgogliosamente, al Garage Moulinski, davanti a tanto pubblico, i padroni di casa Andrea Carlo Cappi e Paolo Sciortino hanno magistralmente recensito i sette libri presentati e intervistato i loro autori. Apre Alan Magnetti, che con una sentita perfomance recitativa e canora al pianoforte ci racconta il suo romanzo, Chi è la ragazza? A seguire, Paolo e Andrea hanno illustrato, in compagnia dei rispettivi scrittori: Una luce nel silenzio di Elisa Bonadiman, Fiona di Carla Fidecaro, Un giorno il mondo sarà vostro di Stefano Waller (arrivato direttamente da Barcellona per l’occasione!), Promesse di Ivano Vezzulli, la struggente silloge Come alberi di Fatima Bouhtouch e, dulcis in fundo, il nuovo, nuovissimo giallo di Albina Olivati, intitolato Il Bagno di Apollo.

Una presentazione indimenticabile per chi l’ha vissuta, come solo Milano sa regalarci. Fantastico anche il dopofestival, il nostro personale fuorionda, con le pietanze del Moulinski, le bevute ad alto tasso alcolico e tante altre chiacchiere in amicizia e allegria.

Grazie di cuore a tutti gli autori, soprattutto a chi ci ha raggiunto da molto lontano, al tanto pubblico intervenuto, all’amico Ermanno Accardi di Milano Meravigliosa (presente con sua moglie, Angela Orsini, e con la loro splendida Lulù) e, di cuore, ad Alessandro e al Garage Moulinski, che ci ha accolto, come sempre, a braccia aperte. Grazie, Milano… ci mancherai ma non per molto, ci rivedremo presto!

Carrello